Vai al contenuto

Madre

febbraio 20, 2013

Madre

modesta

ed indifesa

tu sospingi lenta

sulle ruote di gomma

quel che t’allieta

piccola bocca

desiderosa

d’avere te

madre.

 

Padre

onesto

ed operoso

deciso, segui

col viso rubino

la donna, il suo passeggino,

ricordi

le corse?

la bici

e le cadute

rovinose?

le gambe

scorticate e rosse,

e le gote infuocate

tra le risa e le pallonate?

Ventimiglia, 25 febbraio ’02

From → Poesia

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: