Vai al contenuto

Acrobata

febbraio 20, 2013

Se leggero appare
il tuo disegno in filigrana
lascio il tuo ricordo
come un acrobata
tra i trapezi…
sospeso,
mente in subbuglio,
occhi annebbiati,
cuore a pezzi.

Se sottile cade
il filo sul quale danzo
respiro trafelato,
io acrobata tra presente
e passato
sospeso,
in un tempo vago
attimo dopo attimo,
io, sconvolto e perduto,
tra un passato incerto
un futuro dimenticato.

Ventimiglia, 25 febbraio ‘02

From → Poesia

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: